» Francia » Île-de-France » Parigi » Versailles: biglietti, guida e storia della reggia

Versailles: biglietti, guida e storia della reggia

Versailles non è solo un palazzo, ma un’intera città costruita appositamente per la corte reale. Luigi XIV voleva qualcosa di così lussuoso che nessuno potesse paragonarsi a lui in ricchezza e bellezza. Potrete ammirare l’ambizione del re nei vostri giorni nella periferia di Parigi.

È possibile prenotare i biglietti per Versailles a questo link, ci sono biglietti con trasporto da Parigi. Vi racconteremo il palazzo, la sua storia, le opzioni per i biglietti ed i suggerimenti.

Come comprare i biglietti per Versailles

Un biglietto per adulti per il palazzo costa 19,50 €,

I bambini sotto i 18 anni e gli studenti dell’UE sotto i 26 anni entrano gratuitamente.

L’ingresso ai giardini nei giorni feriali (quando le fontane non funzionano) è gratuito per tutti. Ogni visitatore può scaricare una app gratuita del palazzo con un’audioguida.

Dal 2021 la visita al palazzo deve essere prenotata in anticipo; quindi, il biglietto deve essere acquistato online. Se vuoi portare con te dei bambini, devi prenotare un biglietto gratuito online per ogni bambino.

Qui è possibile prenotare i biglietti in anticipo. Selezionate la data desiderata nel calendario:

» Scopri di piùPass turistici a Parigi

Le visite ai singoli edifici del parco e l’ingresso ai giardini durante il programma musicale e lo spettacolo della fontana costano un extra. Puoi acquistare un biglietto con il set di intrattenimento a cui sei interessato. I biglietti per il parco da soli possono essere acquistati per 8–9 € presso la biglietteria del palazzo, ma durante l’estate ci sono spesso lunghe file. Non si accettano contanti, solo carte e buoni sconto.

Per evitare di stare in fila e perdere l’opportunità di una visita a causa del sovraffollamento potete acquistare i biglietti on-line. Siamo lieti di aiutarvi. Le opzioni per compilare il biglietto sono riportate di seguito.

Biglietti semplici

Questo biglietto include solo l’ingresso alla Reggia di Versailles (in un giorno specifico in un momento specifico) e tutte le offerte gratuite, i.e. audioguida e giardini nei giorni feriali.

Versailles con visita ai giardini musicali ed alle fontane

Molti viaggiatori vanno a Versailles per vedere le fontane più che i palazzi. Ma è importante sapere che le fontane non sono aperte 24 ore al giorno e nemmeno ogni giorno. Tutte le fontane funzionano nei fine settimana, e a luglio ed agosto il giorno in cui sono disattivate è il lunedì. Nel mese di settembre e ottobre i giorni di chiusura sono il lunedì ed il mercoledì. Potete vedere il programma delle fontane sul sito ufficiale e sull’app.

È inclusa una visita al palazzo e al Petit Trianon, una visita ai giardini e un’audioguida (escluso lo spettacolo serale).

Scegli la tua data di visita sul calendario qui sotto:

Performance

Versailles mette in scena spettacoli speciali per coloro che non vogliono camminare per le sale con un’audioguida o passeggiare semplicemente per i giardini. Il sabato si può vedere un vero e proprio ballo con i costumi di Luigi XIV nella Galleria degli Specchi.

Lo spettacolo si svolge dalle 6:30 di sera.

I biglietti costano 39,50 €, i bambini fino a 5 anni possono entrare gratis.

Il clou di Versailles è uno spettacolo serale di luci e musica con fuochi d’artificio di spruzzi e luci — si tiene una volta alla settimana il sabato alle 20:30 durante la stagione estiva.

Il biglietto costa 31 €.

» Scopri di piùGiochi olimpici 2024 a Parigi

Orari

Il complesso del palazzo, il parco e gli altri edifici della città sono aperti in momenti diversi a seconda della stagione.

  • La stagione di punta va dal 1° aprile al 31 ottobre. In questo periodo, il palazzo è aperto dalle 9:00 alle 18:30, il parco dalle 7:00 alle 20:30 e i Trianon dalle 12:00 alle 18:30.
  • La bassa stagione va dal 1° novembre al 31 marzo. Durante questo periodo i palazzi aprono contemporaneamente ma chiudono un’ora prima, alle 17:30. Il parco è aperto dalle 8:00 alle 18:00.

Quando sono in funzione le fontane di Versailles?

Con grande sorpresa dei visitatori di Parigi, le fontane di Versailles non sono sempre aperte.

Ricorda:

  • Le fontane non funzionano il lunedì.
  • Negli altri giorni le fontane non funzionano sempre. Ogni fontana ha un programma — da cinque a sette minuti ogni 15 a 30 minuti. Vedi questo link per i biglietti.
  • Le giornate più ricche di spettacoli delle fontane sono il sabato e la domenica.
  • C’è uno spettacolo serale con fuochi d’artificio solo il venerdì e il sabato.

Controlla il programma delle fontane sul sito ufficiale di Versailles e scarica l’app del palazzo. Alcune fontane smettono di funzionare nel pomeriggio.

Chi ha costruito Versailles e quando?

Versailles originariamente esisteva come un piccolo villaggio nella periferia di Parigi. Nel XVII secolo questo luogo fu dato a re Luigi XIII (quello dei Tre Moschettieri). Al re son piaciuti molto i boschi locali ed ha deciso di costruire una casetta di caccia qui, di modeste dimensioni — solo 6×24 metri.

Suo figlio Luigi XIV, chiamato anche il Re Sole, non era un amante di Parigi e dei parigini eternamente ribelli. Scelse Versailles per costruire il suo palazzo principale. Questo palazzo doveva incarnare tutto il potere, la gloria e la ricchezza sia del re stesso che della Francia. Dopo tutto, fu Luigi XIV a dichiarare lo stato come suo.

C’era abbondanza di spazio per costruirlo ed era abbastanza lontano da Parigi. Il re ha pensato che i rivoluzionari non sarebbero arrivati fin lì.

L’architetto Louis Le Vau e il pittore Charles Le Brun furono invitati a costruire il palazzo. Il giardino fu progettato da André Le Nôtre. L’idea del re ha avuto successo, e il più magnifico palazzo di Parigi è stato creato — e copiato da tutti i monarchi, e continua ad essere copiato ancora oggi.

La costruzione iniziò nel 1623 e la corte reale vi si stabilì qui nel 1682.

Per cosa è famosa Versailles e cosa c’è da vedere?

Il complesso del palazzo è composto da diverse aree con diversi palazzi, un enorme parco e, naturalmente, tante fontane! E uno dei palazzi è ora un hotel in cui si può trascorrere una notte regale.

Il Palazzo Reale

La residenza principale dei re francesi è un edificio pomposo e incredibilmente chic per il suo tempo. Il magnifico edificio incarnava tutti i sogni e i capricci del famoso re sole Luigi XIV.

La Galleria degli Specchi

Tutta Versailles è composta di puro lusso. La Galleria degli Specchi è il gioiello principale. La galleria ha sempre servito gli stessi scopi: serviva ad impressionare ospiti da paesi lontani e ad elogiare il re.

Tutto esprime prosperità: oro, argento, statue, sete e persino aranci. I dipinti sul soffitto raccontano le gesta eroiche di Luigi – battaglie vinte, fortezze prese e trattati vantaggiosi per la Francia.

Quasi quattrocento specchi (un vero tesoro nel XVII secolo) sono stati utilizzati per decorare la galleria. Il layout interno è stato progettato in modo tale che le colonne al centro della sala, i magnifici dipinti e le enormi porte finestre si riflettessero negli specchi, creando una prospettiva infinita, uno spazio insolitamente arioso e luminoso.

Ci sono molti altri luoghi interessanti nel palazzo, come la Galleria della Battaglia e la Cappella, decorate con la stessa ricchezza. E, naturalmente, non può mancare la stanza del re stesso, che si trova nel centro del palazzo.

Il prezzo del biglietto d’ingresso include un’audioguida. Vedilo qui. L’audioguida è informativa, ma francamente un po’ ufficiale e da secchione. Consigliamo di prenotare una visita guidata. Sarà più interessante.

» Scopri di piùIl museo Carnavalet di Parigi

Il Grand ed il Petit Trianon

I palazzi Grand e Petit Trianon hanno uno stile leggermente diverso. Mentre il Gran Palazzo dove visse il re è stato progettato nello stile del classicismo, gli appartamenti della moglie del re si distinguono per la loro eleganza e buon gusto. Entrambi furono costruiti per ricreazione e divertimento, incontri con i servitori, caccia e altri capricci della famiglia reale.

Il Petit Trianon potrebbe essere chiamato un regno femminile, decorato in stile rococò un po’ arzigogolato. Fu utilizzato come luogo di ritiro e di riposo della marchesa di Pompadour, e più tardi della regina Maria Antonietta. Le sue sale si distinguono non tanto per il lusso quanto per l’intimità e l’atmosfera.

Il Villaggio di Marie Antoinette

Per sfuggire alla vita eccessivamente reggimentata e sontuosa della corte, la regina Maria Antonietta, moglie di re Luigi XVI, chiese un piccolo angolo appartato di Versailles. Così appare un villaggio reale.

Lo stagno e il giardino non sono più quadrati — i tempi sono cambiati e il naturalismo è diventato di moda.

Si tratta di una miscela di una casa reale estiva ed un parco a tema. Qui Maria Antonietta poteva divertirsi a vivere una vita idilliaca in un villaggio e rilassarsi dal trambusto di Versailles, parlando di pettegolezzi e festeggiando con una piccola cerchia dei suoi amici più stretti.

Non c’era nulla a che vedere con la vera campagna. Tutto qui era costoso e lussuoso, anche se non era mai uno scenario vuoto. La servitù lavorava qui e produceva alcuni generi alimentari. C’erano anche cacciatori di topi e guardie speciali per il personale in modo che nessuno potesse osare di rovinare la perfezione.

Il villaggio di Maria Antonietta è accessibile con un biglietto generico per Versailles. Quindi non fermatevi a vedere solo il palazzo e le fontane principali. Un po’ più lontano c’è forse il luogo più tranquillo e romantico della corte reale francese.

» Scopri di piùMusei di Parigi: Top 20

Quante fontane ci sono a Versailles?

Sono state concepite a Versailles 2.000 fontane. Attualmente sono funzionanti 1.700 fontane e circa 50 grandi fontane.

Le fontane di Versailles sono una meraviglia ingegneristica, anche se parte di esse non è visibile. Sono state costruite in un tempo senza elettricità in una zona relativamente senz’acqua — non ci sono grandi fonti facilmente accessibili tipo grandi fiumi. Trucchi ingegneristici e molto lavoro — ruote idrauliche, un sistema di serbatoi e canali, un sacco di pompe, tutti sparsi per chilometri intorno al palazzo — ha fatto accadere il miracolo.

Uno dei serbatoi era sul tetto del palazzo stesso, e più di 30 chilometri di tubi si estendono sottoterra nel parco.

Il complesso del palazzo è circondato da giardini e da un parco progettato dall’architetto paesaggista André Le Nôtre. Il Tempio dell’Amore, il Teatro dell’Imperatrice, il Belvedere, la grotta e molti altri edifici sono sul loro terreno, per non parlare di un centinaio di fontane, sculture, aiuole e sentieri.

Quanto è ampia l’area coperta da Versailles?

L’area del palazzo è di 63.000 metri quadrati. Figuratevi, non è il palazzo più grande del mondo. Guide locali offrono un sacco di interessanti tour a Versailles. I bambini sono i benvenuti in queste passeggiate. Guarda tutte le offerte di guide sul sito.

ESCURSIONE DI UN GIORNO

Approfitta di un ingresso prioritario per la Reggia di Versailles, grazie a questo tour di mezza giornata con transfer di andata e ritorno da e per Parigi. Partecipa a un tour guidato delle splendide stanze e gallerie della reggia.

Informazioni pratiche

Versailles è un monumento di dimensioni importanti. Corrervi intorno alla ricerca di un bagno o di un caffè potrebbe essere problematico. Quindi scarica l’app gratuita sul sito ufficiale prima della tua visita. L’applicazione ha una mappa che mostra tutti i servizi igienici e spogliatoi, punti di accesso a Internet, posti per caricare i telefoni gratis, buffet e ristoranti, aree pic-nic, parcheggi, armadietti per passeggini o borse, e negozi di souvenir. È molto utile!

» Scopri di piùChateau de Vincennes a Parigi

Come andare da Parigi a Versailles

Ci sono diversi modi:

  • Il più popolare è quello di prendere i treni suburbani RER linea C. Vai alla stazione terminale Versailles Château Rive Gauche. Tutti i pass fino alla zona 5 sono validi. Oppure puoi ordinare un biglietto con trasferimento in treno qui.
  • Un altro modo è un autobus della città. Dalla stazione della metropolitana Pont de Sevres, linea 9, c’è un autobus numero 171 a Place d’Armes a Versailles. I biglietti costano 2 € e gli autobus partono ogni 15 minuti dalle 5:30 (6:30 la domenica) all’1:00.
  • Un altro modo è con un treno TER. I treni vanno alla stazione di Versailles da Gare Saint-Lazare e Gare Montparnasse.
  • Acquista il tuo biglietto con un comodo bus con aria condizionata per risparmiare scegliendo il mezzo di trasporto e organizzando il tuo viaggio. L’offerta è disponibile qui.
  • Se non volete utilizzare i mezzi pubblici, potete arrivare a Versailles in taxi. È possibile prenotare un taxi a questo link.
  • Con la propria o con una macchina a noleggio si può prendere la strada A13. Per scegliere una macchina e conoscere i prezzi clicca qui. I parcheggi a pagamento si trovano vicino ai palazzi del Grand e Petit Trianon, Place d’Armes e Avenue de Bailly.
  • Si può soggiornare nella città di Versailles. Ci sono alberghi in varie categorie di prezzo dal medio al lussuoso.

Goditi un viaggio a Versailles!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.